inno nazionale

(In consiglio comunale, momento delle comunicazioni)

“Ci sono altre comunicazioni da parte dei consiglieri?”
“Sì, vorrei dire una cosa signor Presidente.”
“Consigliere Borghini ha la parola.”
“Innanzitutto chiedo scusa del ritardo, sono arrivato dopo l’Inno Nazionale. Ed è proprio di questo che vorrei parlare. Dato che il prossimo consiglio – salvo naturalmente eventuali consigli comunali straordinari – sarà quello del mese di maggio, ecco: proporrei, in quell’occasione, anche in virtù dell’anniversario che ricorre, ecco, in quel periodo…proporrei di ascoltare all’inizio della seduta non solo l’Inno di Mameli ma anche quello, molto importante e purtroppo spesso dimenticato, che per un periodo di due anni fu l’inno ufficiale del nostro paese, ovvero La canzone del Piave. Sarebbe un gesto altamente significativo. Grazie.”
“Ha concluso consigliere Borghini?”
“Sì, signor Presidente.”
“Qualche osservazione alla comunicazione del consigliere Borghini da parte degli altri consiglieri?”
“Sì, una cosa, signor Presidente”.
“Prego consigliere Polli, può prendere la parola”.
“Io la prossima volta voglio sentire Papaveri e Papi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...