Perché

Perché qui ci sto con i miei tempi, con la mia lingua, con i miei spazi. C’è qualcosa – la coscienza, credo – che mi fa rifiutare il ritmo del dibattito attuale. Soffro per il cicaleccio, per la raffica di opinioni inutili, per i commenti violenti, per le idee tutte identiche e per quelle diverse ad ogni costo.
Non so come fanno tutti a elaborare giudizi su tutto in tempo reale: a me non riesce, non aiuta, non mi fa sentire meglio, non mi rende né libero né felice. Non è il mio tempo.

Qua scrivo poco, quando va, quando viene, quando ho da aggiornarmi. Scrivo poco anche perché spesso scrivo altrove. O perché magari, capita, non ho niente da dire.

Questo è un blog, ed è una cosa diversa da un giornale, da un libro e da Facebook.
Ho iniziato a tenere blog più di dieci anni fa.
Una volta avevo un blog su Splinder. Questo è un altro blog, anche se si chiama sempre entropia.

[“…l’entropia è una grandezza che viene interpretata come una misura del disordine (caos) presente in un sistema fisico qualsiasi, incluso, come caso limite, l’universo…”  da Wikipedia]

Annunci

Un pensiero riguardo “Perché”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...