Un ricordo sul buio, una ragazza e Vivaldi

Camminavo di fretta, era quasi mezzanotte e rischiavo di perdere l’ultimo bus che da Brighton mi avrebbe riportato nel paesello in cui ero alloggiato. La famiglia che mi ospitava viveva più a ovest, sulla costa, un villaggio sulla scogliera in direzione di Portsmouth. Ricordo soprattutto che camminavo di fretta. Dopo l’autobus delle 00.05 l’unico modo… Continue reading Un ricordo sul buio, una ragazza e Vivaldi

Annunci

Il primo giorno di primavera. Un suicidio.

È il primo giorno - o forse già il secondo - di una primavera iniziata grigia. Rientri a pomeriggio inoltrato, con la borsa gonfia di fogli da guardare, libri da leggere, preoccupazioni appuntate sui post-it. Pensieri che si avviavano e procedono per link, decine di tab aperte in testa e nessuna che si conquisti attenzione.… Continue reading Il primo giorno di primavera. Un suicidio.